Sovraesposizione

HONIRO

NEWS

Abbiamo intervistato Black Leo, si parla del singolo "Corvi" e tanto altro

Home >> News >> Abbiamo intervistato Black Leo, si parla del singolo "Corvi" e tanto altro

 
2018

09 MAR

 
Abbiamo intervistato Black Leo, si parla del singolo

Abbiamo intervistato Black Leo, si parla del singolo "Corvi" e tanto altro


Dopo quasi due anni da "FutuRapma" Black Leo, il rapper sardo ma che da moltissimi anni è di casa a Roma, ritorna e lo fa sempre insieme a Dj Exy. "Corvi" (Kira Exxclusive) è il giusto mix tra aggressività e tecnica, il leone sardo vuole infatti spiegare, come ha fatto anche nei social, che purtroppo tra magazzini, fabbriche ed officine il tempo per fare rap era notevolmente diminuito, ma ora il suo ritorno è scritto, i lavori da Fuji a Lo Studio stanno procedendo.

Ciao Black Leo , presentati agli utenti di Honiro Journal
Ciao a tutti, mi chiamo Stefano Carcangiu in arte Black Leo nasco a Cagliari nel 1994 ma da quando avevo soli quattro anni mi sono trasferito a Pomezia (Roma N.D.R.).

Quando inizia il tuo percorso musicale?
Il mio percorso musicale è iniziato nel 2011 con il mixtape "Nella Mia Savana", aprendo il live di Clementino, da allora non ha più smesso di avere il microfono tra le mani! Nel 2012 ho rilasciato l'ep "Non Siete Pronti" con le produzioni di MarsMuzik (Keep Runnin & G-fear) mentre nel 2013 è uscito un altro Ep, "Non Siete Pronti Vol.2". Nel 2015 sono entrato a far parte dell'etichetta discografica Kira Records e nell'estate 2016 ho pubblicato il singolo "FutuRapma".

"Da Cagliari a Roma come Nainggolan" cosa cambia per un rapper arrivare nella capitale?
La scena sarda per me è sempre stata d'ispirazione, a partire da Riky passando per Kill Mauri, Uzi Junkana, Mentispesse, i Menhir, Lil Pin e tutti i vari crew legati a loro, purtroppo basta vedere Salmo per capire che le possibilità di emergere vengono da fuori.

"Corvi" esce in esclusiva per Kira Records, come nasce questa collaborazione?
Come ho detto prima, nel 2015 sono entrato a far parte del roster di Kira Records, che ringrazio per l'attesa e la pazienza, lavorano molto bene e hanno grandi progetti in mente. Il nostro beatmaker e Dj Exy oltre ad essere tecnico del suono è molto preparato e ha molta esperienza sia live che studio. Denny Loe invece è stato per me sempre un compagno in quanto già nel 2011 abbiamo iniziato a collaborare e a stare insieme sul palco, e con il suo ultimo progetto "La Rosa di Jericho" si è confermato un vero frontman. Inoltre la collaborazione con Fuji a Lo studio mi sta dando tanto perché lui è un maestro per me, e anche con lui Kira Records ha dei progetti in Cantiere.



Nel singolo parli di un tuo ritorno sulla scena, oltre agli impegno lavorativi avevi perso entusiasmo?
Si, ho perso molto entusiasmo sinceramente, l'ondata di trap in Italia non mi ha suscitato la fotta che avevo in passato, ma dovevo tornare a tutti i costi ma con la mia musica, con le mie esperienze e con tutta la mia gavetta che mi sono fatto sul palco e in studio.

"Corvi" è stato un antipasto, cosa si devono aspettare i nostri lettori da Black Leo?

La voglia di riuscire, di dire la mia, di cercare di arrivare lì dove ci sono dei colleghi con cui hai condiviso i primi contest e la maggior parte delle serate è veramente forte.

Saluti
Spero che Corvi vi abbia lasciato soddisfatti dopo questa attesa di quasi due anni e via aspetto su tutti i miei social perché sto per uscire con moltissima roba.

Troverete "Corvi" per tutta la settimana in autoplay su Honiro.it!

 

COMMENTI