Sovraesposizione

HONIRO

NEWS

Ghemon: Un 'Temporale prima di 'Mezzanotte'

Home >> News >> Ghemon: Un 'Temporale prima di 'Mezzanotte'

 
2017

06 SET

 
Ghemon: Un 'Temporale prima di 'Mezzanotte'

Ghemon: Un 'Temporale prima di 'Mezzanotte'


22 settembre 2017 è la data di uscita del nuovo album di Ghemon che si intitolerà "Mezzanotte". Esso è stato preceduto dal singolo "Temporale" scritto, cantato e composto dallo stesso artista. Si capisce già l'essenza della traccia dalle prime parole "La voce dentro grida e quando è così stronza preme, le lascio dire tutto sta volta andrà come viene", il testo è molto studiato e niente lasciato al caso, necessita di essere ascoltato, a mio parere, più volte per essere apprezzato a pieno dato che è necessario immaginarsi le situazioni che esso ci propone come nel caso del ritornello: "Vuoi sapere adesso dove sono? Sono come sotto un temporale. Né un ombrello né un accappatoio mi protegge dal male. Queste mani dicono chi sono, se mi volto so che niente è uguale, questo amore che a volte imprigiono mi protegge dal male"

La musica è lineare mentre i significati intrisi nel testo sono uno sparo dopo l'altro, malinconici, che provengono da una voce soffocata per qualche anno ma che ha ancora moltissimo da raccontare. Continua sulla stessa linea la canzone che fa riferimento a qualcosa di doloroso vissuto precedentemente come in questa parte nella 2° strofa "E te lo giuro sul mio nome certa rabbia so che faccia ha", insomma un testo che descrive situazioni ma che lascia spazio anche alla libera interpretazione e che quindi permette all'ascoltatore di essere vittima di quella magia che lo fa sentire protagonista di una canzone.

Di Claudia Biasci

 

COMMENTI