Connect with us

News

Abbiamo scelto i migliori dischi del 2019

Pubblicato

il

Il 2019 in tre parole? Rivoluzionario, inatteso, “stressato” dalle tante uscite che lo hanno contraddistinto. È stato l’anno delle piacevoli sorprese, dei ritorni incredibilmente attesi e delle rosee aspettative sul futuro. Un anno in cui è stata ancora la trap a farla da padrona nelle classifiche e in cui si è intravista un’alba delle sonorità reggaeton.

Noi di Honiro Journal abbiamo scelto i 6 album del 2019, i dischi e gli artisti che secondo noi hanno maggiormente segnato questa annata. Ad ognuno abbiamo assegnato una parola, per identificarli al meglio.

  1. Marracash – “Persona”
    I testi. Ok potremmo stare qui ore a parlare di quello che forse è addirittura il disco del triennio (quantomeno) ma la cosa che più ha segnato questo lavoro di Marracash sono stati i testi. In un periodo storico segnato dallo “skrt”, il King del Rap ci ha fatto capire che la scrittura è ancora alla base del rap.
    ASCOLTALO QUI
  2. Tha Supreme – “23 6451”
    Rivoluzione. Un sound mai sentito prima. Leggerezza ed innovazione senza la pretesa di dire “sono il numero 1” ma con la consapevolezza di essere riuscito a creare qualcosa di davvero unico. Una ventata d’aria fresca che serviva decisamente.
    ASCOLTALO QUI
  3. Night Skinny – “Mattoni”
    Street credibility. È come se Night Skinny avesse avuto la necessità di dire “ragazzi, qui bisogna riportare il rap in strada”. E ci è riuscito. Ha messo insieme artisti diversi ta loro, anime invece affini e azzardi notevoli. “Mattoni” rappresenta il ritorno a quel sound Hip-Hop che un po’ ci era mancato.
    ASCOLTALO QUI
  4. Machete Crew – “Machete Mixtape vol.4”
    Freschezza. Un disco orchestrato alla grande, innovativo. Una vera e propria hit parade che ha accompagnato l’estate degli amanti del genere. Anche qui troviamo collabo inedite che impreziosiscono un lavoro che ha cambiato le carte in tavola.
    ASCOLTALO QUI
  5. Ketama126 – “Kety”
    Fango. L’immaginario cupo descritto nelle rime di uno dei principali esponenti della nuova Roma, è senza dubbio una delle singolarità di questo 2019. Ketama126 è il fango, è le vie con i sampietrini, è le birre all’alba con gli amici, è la droga. Ma è anche il diamante che da quel fango nasce. Musicalmente inconfondibile.
    ASCOLTALO QUI
  6. Massimo Pericolo – “Scialla Semper”
    Dissennatore. Facciamo un po’ i nerd, tornando all’infanzia di molti di noi. Massimo Pericolo è stato il dissennatore dell’Hip-Hop italiano: figura creata dall’autrice di Harry Potter, un dissennatore è una creatura che risucchia la felicità di chi ha davanti fino ad ucciderlo col suo bacio letale. Provate ad ascoltare l’album “Scialla Semper” con questa immagine in testa: il gelo dei testi di Massimo Pericolo potrebbe rapirvi e affascinarvi. Tranquilli però, qui nessuno è destinato a morire. Anzi. La musica del giovane rapper di Varese è in realtà un inno alla libertà.
    ASCOLTALO QUI

Questi sono i nostri 6 album del 2019: e voi, che ne dite?
✍🏻: Riccardo Zianna
Grafiche: Dopoesco

#honirojournal #2019 #bestof #marracash #persona #thasupreme #236451 #nightskinny #mattoni #machete #mmvol4 #lazza #remida #massimopericolo #sciallasemper

Condividi sui social
Continua a leggere

Trending

Copyright Honiro.it 2018 | HONIRO srls P.IVA 12208631007 Sede legale: Ippolito Nievo 61 - 00153 Roma. Powered by Dam Company