Connect with us

ENT

Symo: “Sono cresciuta con i dischi di Aaliyah, Lauryn Hill, TLC e Mariah Carey”

Pubblicato

il

Classe ’91 nata da nata da mamma etiope e papà eritreo, stiamo parlando di Symo, giovane cantautrice romana venuta alla ribalta dopo la vittoria della Rap Battle Night 16 dello scorso febbraio. Lo scorso 18 settembre è uiscito in esclusiva per Honiro Ent. il suo singolo “Non Mi Hai Amata”, l’abbiamo contattata per approfondire il suo presente ma anche il futuro. Buona lettura.

Ciao Symo! Ti consideriamo la voce nuova dell’ R’n’B in Italia, genere molto diffuso in America. Da dove nasce la passione per il genere e quali sono gli artisti ai quali ti ispiri?
O wow grazie!
È una passione che esiste già dai tempi della mia infanzia.
Mia sorella e le mie cugine mi hanno fatto crescere con i dischi e i video delle TLC, Aaliyah, Lauryn Hill, Destiny’s Child e Mariah Carey.
Crescendo ho scoperto di avere appreso così tanto da questo genere e da questa cultura che tutto ciò che cantavo lo trasformano in un pezzo R’n’B. Ovviamente mi ispiro un po’ a tutte le artiste sopra elencate.

La tua è una scelta coraggiosa, in un paese che privilegia le canzoncine pop…
Non posso fare altrimenti, cerco di essere me stessa e non snaturarmi. Sono sincera i miei pezzi spaziano tra vari generi, tutti però con radici black, ma il mio modo di cantare rimane sempre quello.
Anche se dovessi fare mai un pezzo pop ci sarà un momento in cui virerà all’Rnb sicuramente 🙂

Parliamo del tuo nuovo singolo “Non Mi Hai Amata”, uscito in esclusiva per Honiro Ent, un testo intimo ma che sprigiona tutta la forza di una donna che esce fuori da una brutta storia. Raccontaci del brano.
Si esattamente, parla di un momento di coraggio e rinascita.
Il brano l’ho scritto per tutte quelle donne in difficoltà che non riescono a liberarsi da una storia perché completamente assuefatte dai loro uomini.
È importante capire che l’amore non è possessione ne appartenenza.

Antonello Venditti si è innamorato della tua voce e lo scorso anno ti ha chiamata ad aprire il suo concerto a Roma, un’esperienza unica. Che effetto ti ha fatto essere stata scelta da un mostro sacro della musica italiana?
Ancora oggi guardo il video di quel momento e mi chiedo se è accaduto davvero. Io sconosciuta catapultata su un palco così importante davanti a 12mila persone.
È stato emozionante soprattutto ricevere tanto calore da un vasto pubblico che fino a qualche minuto prima non sapesse neanche chi fossi. Quello che ha fatto Antonello è una cosa che oggi non fa più nessuno. Quando pubblicai la cover di “Sora Rosa” qualcuno ebbe da ridire perché un pezzo del genere non poteva essere cantato da una voce come la mia, invece lo stesso autore mi chiamò sorpreso e mi chiese di aprire il suo concerto! Fantastico!

Nel futuro prossimo di Symo, cosa ci sarà?
Sto dedicando tutto il mio tempo a scrivere e a comporre insieme a dei veri musicisti in questo momento.
Ho bisogno di fare quel salto di qualità.
Sto scrivendo testi che parlano di vita reale, essendo il più sincera possibile così che in futuro possa arrivare tutto questo alla gente. Sto anche scoprendo delle cose di me che non conoscevo.

Saluti
Grazie ragazzi è stato un piacere parlarvi dei miei progetti!
Se vi piace la mia musica continuate a seguirmi sui vari social!

facebook.com/ssymoo23
instagram.com/imsymo

Condividi sui social
Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Copyright Honiro.it 2018 | HONIRO srls P.IVA 12208631007 Sede legale: Ippolito Nievo 61 - 00153 Roma. Powered by Dam Company