Connect with us

News

“Dead Poets II” di Dj Fastcut è fuori

Pubblicato

il

Dead Poets II” è il titolo del nuovo album di Dj Fastcut, fuori per Glory Hole Records e disponibile in copia fisica su www.bucodelrap.it, sul canale YouTube della Glory Hole e prossimamente su Spotify e digital store.

A poco più di due anni di distanza dall’uscita del primo capitolo, il produttore romano Dj Fastcut torna con il secondo episodio del suo producer album “Dead Poets”, sequel di uno dei prodotti più apprezzati nel panorama recente del rap undegroun italiano. Il progetto è stato anticipato dal singolo “La risposta è sì”, disponibile su canale YouTube della Glory Hole Records, che vede gli ATPC al microfono. Dopo aver dato vita ad un prodotto mastodontico con la prima uscita – che coinvolgeva più di 30 rapper -, per il secondo capitolo Dj Fastcut ha deciso di coinvolgere letteralmente tutta la scena rap underground italiana. Sono infatti ben 61 gli mc che si alterneranno al microfono, senza soluzione di continuità, provenienti dal nord al sud dello stivale. Dall’approccio più hardcore a quello più conscious, dalla riflessione introspettiva all’autocelebrazione d’impatto, dal messaggio sociale al focus sullo stile e la tecnica: Dj Fastcut ha voluto dare spazio a tutte le sfumature dell’hip hop in “Dead Poets II”, senza porsi alcun tipo di paletto, lirico o stilistico. Nella tracklist fanno capolino e si alternano icone dell’underground e giovani promesse, artisti affermati ed emergenti dal talento innegabile: il biglietto da visita in “Dead Poets II” non è il curriculum ma il talento.

Dj Fastcut prosegue sul sentiero tracciato dal primo capitolo della saga, riportando alla ribalta un suono classico ma eterno. Campioni, citazioni e omaggi alla storia della musica black, del blues, del jazz e dello stesso rap rappresentano l’ossatura alla base dell’intero progetto, la spinta artistica che ha ispirato le penne di tutti i rapper coinvolti. Se Inoki e Lord Madness si lasciano andare in un pezzo dalle tinte leggere e sognanti in “Nuvole”, Kappa-OFake Therapy e Jangy Leeon si alternano a ritmo incalzante sulla strumentale di “Trauma cranico”; Tmhh e Wiser intrecciano rap e cantautorato in “Eredi maledetti”, mentre Ras KassEl Gant e Afu-Ra firmano una combo tutta U.S.A. dal sapore immortale in “No mistakes allowed”. “Dead Poets II” ha l’obiettivo di soddisfare tutti gli ascoltatori, da quelli più emotivi e riflessivi agli amanti dei rullanti potenti e frastornanti; pensiero e azione, stile e messaggio si alternano e si completano lungo il progetto, senza risultare eccessivamente pedanti o superficiali.

Dopo il sold out in preorder del cofanetto in edizione limitata, Dead Poets II arriva in versione doppio album, diviso in due CD – denominati “Ordine Tanghini” e “Ordine Montanari” -, entrambi disponibili singolarmente su www.bucodelrap.it

Condividi sui social
Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending

Copyright Honiro.it 2018 | HONIRO srls P.IVA 12208631007 Sede legale: Ippolito Nievo 61 - 00153 Roma. Powered by Dam Company